BMI o IMC, qual è la sua formula e a cosa serve

Home > BMI o IMC, qual è la sua formula e a cosa serve

Quando si parla di dieta si sente sempre più spesso parlare di Indice di Massa Corporea, considerato più importante del peso della bilancia. Ma cosa si intende con questo termine e perché i nutrizionisti sono molto attenti a questo parametro?

Cos’è e come si calcola il BMI o IMC

L’Indice di Massa Corporea, conosciuto anche come IMC o BMI è un fattore che aiuta a stabilire se si è in peso forma o meno. Questo dato, che tiene conto della relazione tra la massa corporea e la statura, cambia quindi di persona in persona ed è primo dato che viene preso in considerazione per stabilire quanti chili dovrebbe perdere una persona per ritrovare il proprio benessere fisico.

In realtà il suo calcolo è molto semplice: bisogna semplicemente dividere il proprio peso per il quadrato dell’altezza. Ad esempio, una persona che pesa 70 chili ed è alta 1,70 m dovrà avere un Indice di Massa Corporea pari a 24,2.

Ma cosa stabilisce questo valore? E perché è così importante?

Fasce dell’Indice di Massa Corporea

A questo punto il proprio Indice di Massa Corporea potrà essere confrontato per capire se si è nel proprio peso ideale o meno.

Esistono, infatti, 4 diverse fasce con i seguenti parametri:

  • BMI < 19
  • BMI da 19 a 25
  • BMI da 25 a 30
  • BMI > 30

In base al proprio Indice di Massa Corporea, se si appartiene alla prima fascia vuol dire che si è sottopeso, normopeso nella seconda, in sovrappeso nella terza e in obesità nell’ultimo caso.

Esistono delle fasce, per la precisione 4, che ti indicano se il tuo Indice di Massa Corporea ti individua come una persona dal peso ideale o meno.

Perché è importante

L’Indice di Massa Corporea o IMC, sebbene sia importante, non deve essere seguito alla lettera. Questo valore, infatti, non tiene comunque conto della massa magra o di quella grassa: ad esempio uno sportivo potrebbe essere inserito nella terza fascia solamente in quanto la massa muscolare presenta un peso maggiore rispetto a quella magra.

Premettendo che far controllare il proprio BMI ad un professionista sia sempre la scelta migliore, conoscere il proprio Indice di Massa Corporea è importante in quanto consente di avere un’idea del proprio stato di salute: spesso infatti quando si è in terza o in quarta fascia si può andare incontro a malattie cardiovascolari, diabete e malattie renali.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…