Calorie negative, come perdere peso mangiando

Home > Calorie negative, come perdere peso mangiando

Perdere peso mangiando correttamente è il miglior metodo che consente, una volta terminato il periodo di dieta, di non riacquistare tutti i chili persi. Le calorie negative rientrano in questo concetto.

Sebbene questa parola potrebbe indurre a pensare che si stia parlando di qualcosa di poco salutare o comunque con ripercussioni non positive all’organismo, non è così. Gli alimenti così chiamati, in realtà, possono aiutare a perdere peso in maniera salutare senza però rinunciare a mangiare.

Molte delle persone a dieta, infatti, pensano erroneamente che debbano ridurre drasticamente le assunzioni delle calorie giornaliere. In realtà non è propriamente così. Ad esempio, alcuni alimenti con calorie negative permettono di mangiare questi prodotti senza il rischio di ingrassare in quanto il livello calorico di questi alimenti è così basso da apportare sì le energie necessarie per affrontare la giornata senza però rinunciare al processo di digestione, senza perdere peso.

Alcuni cibi dalle calorie negative

Il primo ‘alimento’ che ha questo merito è sicuramente l’acqua. L’elenco che accompagna la bevanda, però, non è molto lungo e variegato come si potrebbe pensare e sperare. Gli asparagi spiccano tra questi prodotti grazie agli effetti diuretici che provocano al corpo. Mangiarli freschi, cotti in piastra o bolliti non cambierà l’effetto benefico della dieta. A questi meritano di essere aggiunti le melanzane, i broccoli, le carote e i carciofi. Queste verdure sono ottime per accompagnare piatti di carne e pesce, e oltre a produrre delle prelibatezze per il palato consentono anche di mantenere un’alimentazione nutriente e povera di grassi. A questi può essere aggiunto anche il pomodoro, nella fattispecie nella sua variante di ciliegino. Questo rispetto agli altri contiene meno zuccheri e il suo gusto nelle insalate lo rende preferibile rispetto a tutte le altre varietà dei pomodori per una vera e propria esplosione del gusto, senza la preoccupazione della bilancia.

A questi possono essere aggiunti altri alimenti come il sedano, il cavolfiore, la mela, il peperoncino e la papaya ai quali poter poi aggiungere ancora altri alimenti. L’importanza di queste calorie negative è tutta nascosta nel fatto che per digerire questi piatti vengono utilizzate più calorie di quante ne contengano e quindi questi cibi permettono di donare energia, far mantenere un senso di sazietà, senza però andare ad intaccare il proprio peso.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…