come iniziare la dieta

Come capire se è necessario mettersi a dieta

Home > Come capire se è necessario mettersi a dieta

Tutte le donne hanno detto almeno una volta: “Sono grassa, da lunedì inizio la dieta!“. Questa frase viene infatti ripetuta fin dall’adolescenza e ha riguardato ogni tipo di corpo, da quello più esile a quello più corpulento.

Escludendo i casi di grave sovrappeso e di obesità, quindi, come è possibile capire se la classica frase si renda dovuta o meno? Insomma, come si può fare per capire se è necessario perdere peso o meno?

Prima di iniziare a seguire delle diete poco probabili su internet, sarebbe quindi meglio documentarsi circa la sua reale necessità, che può essere stabilita solamente calcolando due precisi valori: quello dell’Indice di Massa Corporea (BMI o IMC) e il calcolo della massa grassa.

Calcolo BMI o IMC

L’Indice di Massa Corporea è quel fattore in grado di stabilire se la persona sia in peso forma. Questo dato, naturalmente, varia in base alla struttura fisica di una persona e della sua altezza.

Come si calcola l’IMC o BMI?

Il suo calcolo è molto semplice: basterà dividere il peso in kg per il quadrato della statura, espresso in metri. Ricapitolando, quindi, la formula dell’IMC è massa corporea (Kg) / statura (m2).

Ad esempio,una persona che pesa 70 chili ed è alta 1,70 m ha un Indice di Massa Corporea pari a 24.

Una volta ottenuto il risultato bisognerà controllare in quale fascia si appartiene delle quattro:

  • BMI < 19
  • BMI da 19 a 25
  • BMI da 25 a 30
  • BMI > 30

In base al proprio Indice di Massa Corporea, se si appartiene alla prima fascia vuol dire che si è sottopeso, normopeso nella seconda, in sovrappeso nella terza e in obesità nell’ultimo caso.

Calcolo della massa grassa

Anche se il proprio BMI dovesse corrispondere al range di valori che spazia dai numeri 19 e 25 non vuol dire che si sia realmente in forma.

A decretare le necessità di una dieta o meno dovrà essere il proprio indice di massa grassa, che altro non è che la totalità dei grassi presente nel corpo umano.

A differenza del calcolo del BMI, quello della massa grassa necessita di uno strumento apposito, il plicometro, che è l’unico in grado di calcolare la relazione tra il grasso di deposito e quello totale.

È solo dopo aver misurato petto, pancia, gambe e fianchi che si potrà fare una media dei dati rilevati e stabilire se la dieta si renda necessaria come si pensava all’inizio.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…