Dieta in vacanza, come perdere peso mentre si è in ferie

Home > Dieta in vacanza, come perdere peso mentre si è in ferie

Con l’arrivo di agosto in tantissimi sono pronti per lasciarsi alle spalle un anno di lavoro e per dedicarsi alle meritate vacanze all’insegna del relax e del buon cibo. Come conciliare quest’ultimo fattore con il tuo percorso finalizzato alla perdita di peso?

La dieta in vacanza è possibile

Sebbene sembri qualcosa di irrealizzabile, continuare la dieta in vacanza è decisamente possibile e fattibile. Non pensare quindi di annullare in poche settimane tutti i sacrifici ai quali ti sei sottoposto durante il rigido inverno e preparati a partire con l’idea di riuscire a continuare a perdere peso anche durante le tue ferie.

Cosa devi sapere

Sicuramente potrai concederti qualche gelato o happy hour in più, senza però permettere che questi sgarri diventino una regola e non un’eccezione. Prima di conoscere alcune tecniche che ti permetteranno di non riacquistare il peso perso, è importante che tu ti ponga con il giusto atteggiamento, che dovrà essere positivo e determinato come sempre.

Pranzo in spiaggia: cosa mangiare

Se le tue vacanze saranno in riva al mare ti capiterà spesso di dover pranzare sulla spiaggia: generalmente durante questo pasto viene preferito un alimento fresco e che non appesantisca, che si sposerà perfettamente con il proprio desiderio di non vedere la bilancia aumentare: sì a riso freddo (naturalmente poco condito), a riso venere o a insalate di lattuga e pomodori con l’aggiunta del tonno: queste pietanze, oltre a soddisfare a pieno il proprio appetito, sono sicuramente molto indicate per mantenere la lancetta della bilancia stabile. Qualora invece dovessi pranzare spesso al ristorante, cerca sempre di prediligere dei pasti a base di pesce e di prediligere molti contorni, tra i quali non devono naturalmente mancare le verdure.

Sì al gelato al posto del pranzo?

Un errore che si tende a commettere è invece quello di concedersi un gelato al posto del pranzo. Sebbene concedersi una pausa rinfrescante sia dovuto, questa pratica non è propriamente corretta: mangiare questo prodotto al posto del pasto principale potrebbe portare ad avere molta fame durante tutto il resto della giornata, motivo per il quale si mangerebbe sicuramente di più. La scelta più appropriata potrebbe essere quella di pranzare con una leggera insalata e di concludere il pasto con un piccolo cono alla frutta.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…