cosa mangiare a pranzo fuori casa

Dieta mentre si hanno i turni di lavoro

Home > Dieta mentre si hanno i turni di lavoro

Per dimagrire è importante modificare i propri stili di vita e spesso stravolgere le proprie abitudini alimentari. .

Un percorso finalizzato alla perdita di peso, dopotutto, necessita uno sforzo non indifferente per cambiare la propria routine, motivo per il quale è sempre raccomandabile affidarsi a un professionista, che generalmente consiglierà di consumare i pasti più o meno sempre alla stessa ora.

Dieta dei turnisti

Come bisogna comportarsi, però, se il proprio lavoro presenta dei turni non regolari o che variano in continuazione?

Prima di rinunciare al raggiungimento del proprio peso forma con la scusa degli orari sbagliati, è importante sapere che è possibile organizzarsi al meglio senza compiere sgarri.

A seconda del fatto che si lavori dall’alba, di pomeriggio o di notte, ci si potrà organizzare di conseguenza.

Turni di lavoro e dieta

Lavori mattutini

Per chi compie dei lavori mattutini, è importantissima la colazione: che si tratti di un caffè con fette biscottate o biscotti poco importa: ciò che conta è riuscire a mangiare qualcosa anche alle 5 del mattino. Lo spuntino, di conseguenza, dovrà avvenire tra le 7 e le 8 del mattino e potrà essere fatto, in base alle proprie preferenze, sia con un dolce che con un salato.

Lavori pomeridiani

Se invece si inizia il proprio turno a metà pomeriggio e si prolungherà fino a metà nottata, dopo aver rispettato i primi tre pasti della giornata normalmente (ovvero colazione, primo spuntino e pranzo), bisognerà prestare molta attenzione alla cena, che potrà avvenire già a metà pomeriggio. Non appena concluso il turno, nel pieno della notte, si potrà mangiare uno yogurt o della frutta fresca: a prescindere dall’alimento prediletto l’importante è che prima di andare a dormire non ci si appesantisca troppo.

Lavori notturni

Infine, se la persona che deve perdere peso è costretta a lavorare per tutta la notte, avrà sicuramente i ritmi di vita completamente invertiti. Tutti i pasti, o almeno quelli principali, saranno infatti consumati durante le ore di attività e quindi durante la notte. Prima di iniziare con il proprio turno si potrà quindi consumare un pasto leggero. Un altro pasto dovrà poi essere consumato verso la mezzanotte: anche questo dovrà essere più abbondante del precedente ma mai troppo pesante. Lo spuntino dovrà essere consumato verso le 4 di notte. Non appena tornati a casa si potrà poi andare a dormire, non prima però di aver fatto colazione.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…