mangiare fritti mentre si è a dieta

Mangiare fritto mentre si è a dieta: sì o no?

Home > Mangiare fritto mentre si è a dieta: sì o no?

Dopo aver iniziato una dieta appositamente studiata per il proprio fisico i da un nutrizionista tra le tante regole spunta una molto sofferta, quella di dire addio ai fritti.

Che si tratti di pesce o patatine, tuttavia, il fritto è indubbiamente un modo di preparare gli alimenti che piace e che è in grado di accomunare i gusti di grandi e piccoli. Proprio per questo motivo, quindi, rinunciare totalmente a queste pietanza non è semplice come si potrebbe pensare.

Fritto e dieta

Durante la dieta, quindi, si rende davvero necessario rinunciare a questi piccoli peccati di gola? La risposta a questa domanda sembrerebbe essere proprio di sì, ma ciò non vuol dire che un piccolo sgarro non possa davvero essere concesso, purché si tratti davvero di uno.

Sicuramente, specialmente quando si intende perdere peso, sarebbe consigliabile consumare dei fritti cucinati personalmente e non acquistati in fast food o pizzerie. In questo modo, infatti, si potranno seguire alcuni accorgimenti che riguardano l’utilizzo unico dell’olio extravergine di oliva, di arachidi o di girasoli. Questa norma alimentare, infatti, non viene rispettata nelle cucine dei locali.

Una volta pronto, il piatto di fritto, tuttavia, dovrà essere consumato abbinato a verdure o crude o leggermente cotte. Questo si rende necessario in quanto questi prodotti sono gli unici in grado di contrastare gli effetti indesiderati del fritto.

Regole di una buona frittura

Per realizzare una frittura che dovrà essere il meno nociva possibile sarà quindi preferibile seguire alcuni pratici consigli, direttamente consigliate dalla Fondazione Veronesi:

  • adeguata quantità d’olio
  • controllo della temperatura per mezzo di una friggitrice elettrica
  • cambiare l’olio qualora dovesse iniziare a cambiare colore
  • evitare il suo riutilizzo

Cosa mangiare dopo il fritto

Per ridurre i sensi di colpa del giorno successivo, infine, basterà seguire alcuni trucchetti che faciliteranno la depurazione dell’organismo.

Per espellere tutte le tossine e i grassi mangiati nel pasto precedente, quindi, si dovrà cercare di bere una maggiore quantità di acqua e praticare sport.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…