addome gonfio cause

Pancia gonfia, da cosa dipende il gonfiore addominale

Home > Pancia gonfia, da cosa dipende il gonfiore addominale

Dopo aver iniziato un nuovo percorso alimentare finalizzato alla perdita di peso si potrebbe provare un senso di gonfiore dopo pranzo.

Questo fenomeno, spesso percepito come spiacevole, potrebbe spesso portare a scoraggiare chi ha cominciato con una nuova dieta. In realtà il gonfiore addominale potrebbe derivare proprio dalle modifiche che l’organismo sta subendo, ed essere quindi una conseguenza del tutto normale.

Possibili cause

Il senso di malessere e di gonfiore, infatti, potrebbe derivare da un maggiore aumento di consumo di frutta e verdura. Prima di abbandonare il nuovo percorso e di continuare a mangiare senza controllo ogni genere di pietanza, è bene che si conoscano alcuni trucchetti in grado di combattere il senso di gonfiore dopo i pasti.

In realtà questo disturbo può essere scaturito da due principali fattori: quello, come già anticipato, dovuto a un consumo di frutta e verdura e quello derivante dallo stress.

Consumo di frutta e verdure

Nel caso in cui il gonfiore dovesse dipendere dal primo dei due fattori, è importante sapere che ci sono alcune verdure che contengono al loro interno delle sostanza note con il nome di FODMAP, acronimo di mono-oligo saccaridi e polioli fermentabili. Questi, in aggiunta con il consumo di amidi o di zuccheri, potrebbero portare alla comparsa del gonfiore addominale. Un altro possibile potrebbe dipendere dal consumo abbondante di fibre, responsabili, proprio come i precedenti alimenti, in quanto rappresentano una quota di cibo fermentabile. Per ovviare a questo problema, quindi, basterà preferire delle verdure cotte, che, in quanto più facilmente digeribili, permetteranno di favorire la digestione e di evitare il gonfiore.

Stress

Come anticipato, anche lo stress potrebbe portare a fastidiosi episodi di gonfiore addominale. Se quest’ultimo dovesse presentarsi in concomitanza con l’inizio della dieta, potrebbe essere la conseguenza di un disagio sia psicologico che di cattiva masticazione. Mangiare velocemente produce un aumento di gas intestinale. Per evitare questo fastidio basterà quindi consumare i pasti con calma, masticando bene boccone dopo boccone.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…