Perché affidarsi a un professionista per dimagrire

Home > Perché affidarsi a un professionista per dimagrire

Spesso quando si intende perdere peso si preferisce consultare internet o pareri di familiari e/o amici, senza rivolgersi ad un professionista. Questo atteggiamento, del tutto sbagliato, deriva da una scarsa attenzione che viene data al dimagrimento, ritenendo questa pratica semplice e poco importante.

Nulla di più sbagliato. Queste azioni sono infatti molto dannose per il nostro organismo e benestare: il corpo è una vera e propria macchina che funziona correttamente solamente se vengono forniti i giusti apporti energetici e nelle corrette quantità.

Cosa succede con un’alimentazione sbagliata

Le diete fai da te o trovate su internet, dunque, per consentire di perdere maggiore peso nel minor tempo possibile, tendono spesso a non fornire il corretto apporto di vitamine, calcio, ferro o potassio, portando a lungo termine a gravi problemi per il proprio organismo e per la propria salute. Non è quindi un caso che i professionisti della dieta abbiano studiato una scienza esatta, basata su formule e proprietà che cambiano di persona in persona.

La dieta cambia di persona in persona

Bisogna infatti considerate che ciascuno di noi presenta una struttura fisica e quindi una necessità di apporto calorico completamente differente, motivo per il quale le diete standard e apparentemente dedicate a tutti trovabili online partono già da un assunto decisamente sbagliato. Recarsi da un nutrizionista, dietista o dietologo consente infatti, prima di conoscere l’alimentazione finalizzata alla perdita di peso, di stabilire cosa mangiare in base alle abitudini quotidiane, all’attività fisica svolta e al tipo di lavoro praticato, per poter poi fornire un corretto schema alimentare adeguato come apporto calorico equilibrato e corretto.

Rilevazioni fisiche

Un altro fattore da non sottovalutare devono essere le rilevazioni fisiche, che devono necessitarsi di persona per conoscere le misure antropometriche della persona che intende perdere peso. Fondamentale è anche la stima reciproca che deve avvenire tra il nutrizionista e il paziente, che dovranno fidarsi l’uno dell’altro per consentire di raggiungere l’obiettivo prefissato senza danneggiare la propria salute.

Il doversi recare personalmente in un periodico controllo, inoltre, permette di mantenere la persona a dieta dai cosiddetti sgarri, in quanto la consapevolezza di essere controllati incute timore e necessità di regolarsi con la forchetta.




Potrebbe anche interessarti

dieta
Capodanno, cosa cucinare per rendere il cenone light

Le festività di dicembre sono così: non si fa in tempo ad aver terminato con…

dimagrire dopo le feste
Dieta dopo le feste natalizie, come depurarsi

Le grandi abbuffate dell’appena terminato Natale sembrano già essere un lontano ricordo, se non fosse…

dieta per dimagrire
Trucchi per dimagrire in fretta e in salute

Con l’imminente arrivo dell’anno nuovo nella lista dei buoni propositi, proprio a fianco dell’iscrizione in…